IL GIORNALE ONLINE DEGLI STUDENTI DEI LICEI ECONOMICO-SOCIALI PUGLIESI

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Due vermi nematodi, conservati nel permafrost siberiano a più di 10m di profondità e congelati nel Pleistocene, sono stati riportati in vita in laboratorio da un team di scienziati. Si tratta di organismi grandi poco più di 1mm che hanno ricominciato a muoversi e a mangiare. La scoperta è stata pubblicata sulla rivista “Doklady
Biological Science” e ad effettuarla è stato un gruppo di ricercatori dell’Università statale di Mosca in collaborazione con il dipartimento di Geoscienze dell’Università di Princeton e con la stazione biologica del Mar Bianco. I geologi hanno inizialmente operato in Siberia, successivamente hanno raccolto i 300 nematodi e li hanno portati in laboratorio.
Tutti gli esemplari sono stati posizionati in piastre di Petri con uno specifico nutriente. Per settimane essi sono stati sottoposti a diverse variazioni di temperatura fino a giungere alla costante di 20°C. in quel momento due degli organismi hanno mostrato segni di vita, diventando la prima prova di organismi pluricellulari in grado di rivivere dopo migliaia di anni. Così si è aperta la strada a nuovi studi. I due vermi hanno circa 10 mila anni di differenza. Il primo è stato trovato in un campione proveniente dalla tana di uno scoiattolo situata nella parte nord orientale della Yacutia, vicino al fiume Alareya e risale a 32 mila anni fa. Il secondo, invece, proviene dalla zona vicina al fiume Kolyma nella Siberia nord orientale e si pensa sia rimasto lì per oltre 41 mila anni. Questa scoperta può dar inizio a implicazioni fino ad ora sconosciute in ambiti quali la criomedicina o la criobiologia come precisano i membri del team: “sono stati ottenuti i primi dati che dimostrano la capacità di criobiosi a lungo termine degli organismi multicellulari nei depositi di permafrost e la loro capacità di sopravvivenza. […] Tale capacità suggerisce che gli organismi in questione possiedono meccanismi adattivi potenzialmente utili per i campi di scienza correlati.”
Marinella Milia, 5Au Liceo Bianchi Dottula - Bari nematodi 1

Seguici su . . .

RSS filled 32

Newsletters

Iscriviti alla nostra newsletters, resta informato!!

Photo and video gallery

Utility