IL GIORNALE ONLINE DEGLI STUDENTI DEI LICEI ECONOMICO-SOCIALI PUGLIESI

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 


Secondo la tesi di Benjamin, la riproducibilità dell’opera d’arte distrugge l’aura, l’incanto e il mistero dell’opera stessa. Claudio Magris controbatte tale assunto: non è detto che la riproduzione non possa suscitare un coinvolgimento emotivo e riflessivo, tutto dipende da come e quando si guarda; altrimenti bisognerebbe considerare la fotografia stessa, per sua natura destinata all’illimitata riproduzione, priva ancor più di incanto.
La visione di Magris è confermata da Paolo Bozzi, celebre psicologo e percettologo, che sottolinea come l’istante riprodotto da una fotocamera va sempre incontro al diverso sguardo emotivo, fisico e mentale dell’osservatore.
Per concludere, come afferma Stanley Fish, occorre che gli alunni diventino una sorta di comunità ermeneutica, in grado di poter interpretare un’opera con i propri interessi e leggere.
Alessia Lopez 5Au Liceo Bianchi Dottula - Bari

Seguici su . . .

RSS filled 32

Newsletters

Iscriviti alla nostra newsletters, resta informato!!

Photo and video gallery

Utility