IL GIORNALE ONLINE DEGLI STUDENTI DEI LICEI ECONOMICO-SOCIALI PUGLIESI

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

"Per troppo tempo le sofferenze patite dagli italiani giuliano-dalmati con la tragedia delle foibe e dell' esodo hanno costituito una pagina strappata nel libro della nostra storia".
Queste parole di Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana, sono state scelte dagli alunni della classe 4°AL per concludere il cortometraggio da loro realizzato in occasione del Concorso Internazionale sulle Foibe: "I Sommersi dalla Storia, l' Etica del Ricordo. Perchè l' inenarrabile ritorni Persona", bandito dal I.I.S.S. "F.Calasso" di Lecce. Gli alunni si sono mostrati fin da subito entusiasti di partecipare ad un concorso volto alla conoscenza di questa triste pagina ancora poco nota della nostra storia, decidendo di mettersi in gioco e realizzando un cortometraggio in poco più di due settimane. I ragazzi, guidati dalla professoressa Carone, hanno allestito un vero e proprio set cinematografico. C'è chi si è improvvisato attore per un giorno, chi si è occupato della sceneggiatura, chi delle riprese e del montaggio. Tutti hanno avuto un ruolo ben preciso finalizzato a un solo obiettivo: sensibilizzare su temi di grande attualità quali l' inclusione, la solidarietà, la tolleranza e il rispetto delle diversità e delle identità.

Dopo alcune ricerche effettuate e dopo aver ascoltato la testimonianza della professoressa Mihailovich, i ragazzi hanno deciso di partecipare al concorso nella sezione artistica e figurativa, realizzando un cortometraggio. Gli alunni hanno raccontato e messo in scena, attraverso dei piccoli "flashback", i momenti di vita quotidiana di persone uccise barbaramente dai soldati o che hanno dovuto abbandonare l' Istria, Fiume e la Dalmazia solo perchè erano "colpevoli di essere italiani".

La manifestazione conclusiva del concorso si è tenuta il giorno 27 aprile 2019 presso la sede centrale dell' I.I.S.S. "F,Calasso" di Lecce. Ad essa hanno partecipato gli alunni vincitori e i loro familiari venuti a Lecce da varie parti d'Italia come Brescia e Pescara,ma anche da Dublino. Ospite d'onore è stata la cugina di Norma Cossetto,la studentessa istriana di Visinada stuprata da un branco di 17 partigiani titini e buttata ancora viva nella foiba. Il momento più emozionanta della cerimonia è stato proprio quello in cui con grande dolore e sofferenza, ma allo stesso tempo con la forza di chi ha superato una simile tragedia e che ora cerca di riprendere in mano la proprioa vita.

Si è passati poi alla premiazione dei lavori. Gli alunni della classe 4°AL si sono classificati al secondo posto EX AEQUO, ricevendo un premio in denaro. Anche Chiara Calò della classe 3°AL del nostro istituto, si è classificata terza EX AEQUO con il suo elaborato nella sezone storico-latteraria. Tutti i partecipanti hanno poi ricevuto un attestato di merito per la partecipazione al concorso.

E' stata un' esperienza unica, in cui tutti si sono sentiti onorati di commemorare una tragedia, che ha colpito gli italiani e che per anni è stata dimenticata.

  Natasha Russo 4°AL Liceo Pietro Siciliani

Seguici su . . .

RSS filled 32

Newsletters

Iscriviti alla nostra newsletters, resta informato!!

Photo and video gallery

Utility